Preparato per vin brulè fatto in casa, idea regalo di Natale

Preparato per vin brulè fatto in casa (3)
La scena immaginata è questa, più o meno: fuoco acceso, poltrone, coperte, tanta neve fuori, e in mano una tazza profumata, che riscalda le mani. La stanza in ordine, bambini tranquilli e lucine di Natale che fanno luce giusto il necessario. Cane davanti al camino e gatto su qualche cuscino.
La realtà sarebbe questa, invece: un pò di amici sparsi alla rinfusa tra poltrone, bauli, panche e svaccati sul divano. fuoco acceso e ci siamo, coperte sparse tra pavimento e poltrone, con bambini che tutt’altro che tranquilli, ci camminano sopra.  Stanza in precarie condizioni post cena tra amici, lucine di Natale che ne ho messe talmente tante che sembrano le lampade operatorie, cane e gatto rigorosamente fuori, che se fossero dentrosarebbe anarchia totale.
Ma la tazza in mano è la stessa, il profumo è quello, stessa stanchezza felice di quelle sere lunghe e interminabili, piene di piatti pieni e svuotati, di bicchieri vuoti, di cose da dire che non finiscono mai e sembrano le 10 e sono le due. A questo punto della serata, o di un pomeriggio freddo freddo, ci sta bene una tazza di vin brulè; se siete raffreddati, ci sta bene una tazza di vin brulè; se ci sta bene una tazza di vin brulè, ci sta bene di sicuro anche fare in casa il preparato per il vin brulè; che va bene da regalare a Natale (ci risiamo) ma va anche meglio tenersene un pò per sè, a portata di tazza e di vino, perchè è importante ricordarci che le persone più importanti a cui rivolgere attenzioni siamo proprio noi. (marito e figlio inclusi).

Allora capita che nel mondo reale (non quello dove io credo di vivere, tutto perfetto e ordinato, ma quello in cui vivo davvero), dopo cena non abbiamo voglia di smanettare con mele (lava sbuccia taglia) arance (lava affetta taglia) limone (idem) cannella (spezza la stecca la stecca fa bricole pulisci briciole) chiodi di garofano (pesta nel mortaio) zenzero (facile) vino tazza pentolino, il tutto per due tazze di vino.

Continua a leggere

Preparato per pancakes fatto in casa, idea per un regalo di Natale home Made

preparato per pancakes e vasetto decoratoQuesto regalo nasce mirato e pensato per una persona precisa, una personcina di 4 anni, biondo e bello come pochi bambini sono. Lui è uno di quegli gnometti gioiosi in moto perpetuo, che invece di camminare sembra saltellare come un piccolo folletto matto e felicissimo, ha una risata che scalda il cuore e mangia poco poco.
Ma quando viene a casa ioe la sua mamma sappiamo che mangerà qualcosa, perchè ogni volta, a metà serata, se non ci ho pensato prima io lui chiede “le creppe di tia Cadua”.  Mi sà che presto smetterà di chiamarmi ttia Cadua e resterò solo zia Claudia, e non fa niente che non sono le vera zia, non potrei amarlo di più.

Che poi mi piace da morire questa idea dei regali in barattolo, o per fare chic, gifts in a jar;  sono così belli, e lasciano taaaanto spazio alla mia voglia di colla forbici e nastrini. Il barattolo in foto è più semplice che mai: due giri di un bel nastro di iuta e pizzo, attaccati con colla a caldo, e un piccolo pezzo per reggere l’etichetta.
Continua a leggere

Un mese al Natale

cropped-zucchero-e-the-aromatizzati1.jpg

Inutile che facciamo finta di niente, ci stiamo già pensando tutti, Natale sta per arrivare.

Il mondo si divide secondo me in due categorie: quelli che pensano sempre al Natale, che non vedono l’ora che sia Natale, che Natale dovrebbe durare tre mesi, che l’albero alla data dell’otto dicembre è già stagionato in sala, quelli che Natale è una missione; e quelli che Natale dura troppo, che Natale è una festa come un’altra e via dicendo con cosacce simili.

Io sono ovviamente appartenente alla prima specie di persone. Anzi, io sono l’esasperazione della prima categoria, io se fosse per me, inizierei ad addobbare, e a preparare addobbi già ai primi di novembre. Mi contengo solo per una questione logistica: a casa mia è Natale dopolafestadelnano. (Il nano in questione è nato a metà novembre, e fino alla sue festa è tutto un prepara, cucina, insomma, per me anche organizzare una festa per un bambino è una missione.

Finita questa, inizia la maratona Natale. La faccio con voi quest’anno, proviamo a prepararci insieme, proviamo a (risatina di sottofondo) organizzare anche l’arrivo del Natale.

Un mese prima di Natale si possono già fare tante cose. (Io penso che sia anche tardi per tante cose). quindi, non c’è tempo da perdere. carta e penna, e via con una belle serie di liste. (Ammetto di avere un problema con le liste, ne sono dipendente).

L’obiettivo è Affrontare le feste sereni e felici, godere la Famiglia e il Natale con la giusta gioia e con la giusta calma nel cuore, che troppo spesso la frenesia e la corsa quotidiana ci fanno perdere il senso cristiano e intimo della festa.

Iniziamo dai regali, che è qullo che sto facendo da un pò di giorni…

Regali di Natale fatti in casa.

Se siete di quelli che ogni anno dicono “Ok, stavolta farò il più possibile regali home made”, ma poi tutti gli anni ve ne ricordate il 20 dicembre, che siete in ritardo anche per comprarli i regali, beh, quest’anno proviamo a cambiare. Vi va?

  1. Preparatevi un bell’elenco delle persone alle quali dovrete fare dei regali, inclusi pensierini per colleghi, per le eventuali maestre di scuola, amici, suceri, marito e figli in ordine sparso.
  2. Fatevi un’idea di cosa regalare, e a chi regalarlo, e raggruppate mentalmente i regali per negozio in cui li potreste comprare.
    Questo elenco ve lo dovete tenere in borsa sempre, fino al 25 dicembre, ok?
    Da adesso in poi, quando andate in giro, tenete sempre a mente se qualcosa che trovate nei negozi possa essere un regalo di quelli che avete deciso. Ci risparmaimo le code, glia ffollamenti nei negozi il 23 Dicembre, e ci guadagniamo che nei giorni immediatamente prima di Natale vi godete il tempo come pare a voi, senza l’obbligo di niente, abbiamo pensato a tutto con calma!
  3. Ora lasciate un attimo da parte i regali da comprare, perchè se avete le idee chiare, ci mettete poco tempo
  4. Da adesso in poi, appuntatevi ogni idea che trovate su Pinterest (non avete Pinterest? rimediate SUBITO), specialmente quelle fai da te, ogni spunto è buono, e abbinate ogni pensiero alle persone che potrebbero gradirlo.

Amo i regali fatti in casa. Senza mezze misure, credo che nessun dono prezioso e nemmeno il più costoso possa mai competere con una cosa, una qualsiasi, ma preparata in casa, dedicata alla persona, e impreziosita dal nostro tempo e dalla dedizione che lo rende unico.

Concediamoci il lusso di preparare in casa qualche regalo, invece della frenesia dei negozi (pure bellissima e necessaria in questo periodo), avremo in cambio il profumo di spezie ed il calore di una tazza di tè.

.Le mie idee per quest’ anno sono semplici, e la maggior parte viene dalla cucina;
Preparato per ciccolata calda, tisane o the aromatizzati che sto già preparando con la frutta essiccata (si, con l’essiccatore, era ovvio), che si possono abbinare ad una tazza, o ad un sacchetto di biscotti che farò, o a un copritazza fatto all’uncinetto. (Per ora ne ho fatto uno, vediamo), ma dalla cucina usciranno cose molto più originali e simpatiche, ve le farò vedere. (Giusto il solito tempo di fotografare-pubblicare).

Intanto per mettervi qualche link concreto, che se volete vi mettete subito a fare, rispolvero questi zuccheri e thè aromatizzati, che siete in tempo perfetto per farli e regalarli profumatissimi per Natale.
Poi va beh, cestini con marmellata, una bottiglia di liquore fatto da noi quest’estate, biscotti…ma la cosa più simpatica ed originale che mi è venuta in mente è questa: dischetti levatrucco di cotone, no usa e getta, in un bellissimo barattolo di vetro decorato, che appena lo finisco e lo fotografo lo metto anche sul blog. Almeno vorrei finirlo-fotografarlo-metterlo sul blog.
Se siete capaci di lavorare i ferri, le sciarpe a Natale hanno un sapore speciale, specie se fatte da noi…io ci sto già lavorando ma….sssh, è una sorpresa 🙂

Vabbè, mo aggiungo un piccolo dettaglio. Faccio outing con un’altra mania delle mie…Il Quaderno dei regali. Avete già capito. Anno per anno, Natale, compleanni, ogni ricorrenza e ogni regalo fatto e ricevuto passa dal mio quaderno. Prendetemi per matta, o per maniaca (come dice mia cugina Silvia), ma non avete idea di che bello è sfogliare quel quaderno e ricordare… Perchè qualcosa sfugge sempre, qualcosa merita però di essere ricordato ogni tanto, e rileggendo quel regalo che miha fatto qualcuno in quel Natale, ne risento il profumo, il ricordo, la sensazione bellissima della nostalgia.

Beh, cosa aggiungere? Al lavoro dai, praticamente è Natale!
Nei miei programmi ci sono post futuri con argomento “la casa a Natale”, e “Tavola e menu’ di Natale”…ma non garantisco 😉 sono pur sempre Claudia!

 

Regali di Natale homemade: té e zucchero aromatizzati

zucchero e the aromatizzati

Si avvicina il Natale, si avvicina la voglia di casa, di addobbi, di quei lussi da concedersi in famiglia e con gli amici…un té preso con calma, servito col servizio buono e accompagnato da biscotti profumati e bellissimi…colazioni lente e tutti insieme, dopo cena in compagnia di amici e parenti.

Abbiamo tutto il tempo per pensare e realizzare un Natale meraviglioso. Forse per addobbare la casa è un pò presto (forse), e allora possiamo concentrare la nostra voglia di Natale nelle idee regalo.

Realizzare qualcosa di unico, dedicato alla persona che lo riceverà, è prima di tutto un regalo che facciamo a noi stessi, prendendoci il piccolo lusso di dedicare tempo a noi e ai nostri cari. Nessuno può rimanere indifferente davanti ad un dono fatto in casa con amore, un piccolo pensiero reso speciale dal nostro tempo, dal nostro impegno nel realizzarlo.

zucchero e the aromatizzati (2)

E non è detto che ci voglia chissà quanto tempo e chissà quali capacità: biscotti, un dolce, un liquore che parli di Natale. Pochi ingredienti semplici, ed avremo un insolito dono con cui stupire le persone care.

L’idea che vi diamo oggi è davvero semplice. Basterà una confezione speciale ed il gioco è fatto.
Natale profuma di spezie, di biscotti nel forno, di arance e limoni, di té nei pomeriggi davanti al camino. E allora, è tempo di mettere a preparare questo zucchero speciale, che renderà indimenticabile la pasta frolla per i biscottini di Natale, oppure, addolcirà con note speciali una tazza di té. E, ah proposito di té, lo stesso mix di spezie lo renderà speciale, se le aggiungeremo a pezzi piccoli direttamente nella miscela che metteremo in infusione.

Potete regalare gli zuccheri in barattolini decorati, metteteci magari accanto la ricetta della vostra frolla di Natale preferita, scritta a mano su una bella carta, e avrete regalato un suggerimento dolce e di certo gradito.

Se volete, potete confezionare il thè in una tazza particolare, o insieme ad una colino per infusione, o una bella teiera. soltanto piccoli spunti, lasciamoci guidare dall’amore verso chi riceverà il dono, e di certo sapremo scegliere la cosa migliore, che scalderà il cuore.

zuccheri e the

Zucchero e té aromatizzati
Per lo zucchero

1 kg di zucchero
1 baccello di vaniglia
4-5 chiodi di garofano
una stecca di cannella
la scorza di un limone biologico
la scorza di un’arancia biologica (non molto grande)
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 contenitore di vetro e barattolini piccoli, nastri e carta per decorare

PREPARAZIONE:

Prelevate la scorza di metà del limone con un coltello, tenete da parte il limone; fate la stessa operazione per l’arancia.
Mettete nel contenitore di vetro la stecca di cannella, i chiodi di garofano, e i pezzi di scorza di arancia e limone e versate lo zucchero.
Incidete in baccello di vaniglia nel senso della lunghezza, allargatelo un po’, fate uscire i semini con la punta di un coltello e fateli cadere nello zucchero; potrebbe essere necessario sbriciolarli un pò con le mani per separarli. Unite lo zenzero. grattate la restante scorza degli agrumi direttamente nel barattolo.
Mescolate con un cucchiaio, poi chiudete e agitate il barattolo per amalgamare gli aromi.
tenete il contenitore chiuso per 10-15 giorni, mescolando di tanto in tanto, poi togliete gli aromi in pezzi e utilizzate secondo la vostra fantasia.

Per il té:
INGREDIENTI:

150gr di té in foglie, della varietà che preferite
3 chiodi di garofano
¼ di stecca di cannella sminuzzata grossolanamente
la scorza di un limone biologico
la scorza di un’arancia biologica (non molto grande)
½ mela (facoltativa)

PREPARAZIONE:
Prelevate la scorza agli agrumi e tagliatela a listarelle sottili, poi in quadratini, e lasciatela essiccare qualche ora vicino ad una fonte di calore, (va benissimo sopra ad un termosifone acceso) stesa su un foglio di carta da forno.
Mescolatela alle foglie di té, unite la cannella a pezzi ed i chiodi di garofano.
Chiudete in un barattolo di latta e fate riposare per 10 giorni, agitando il barattolo per amalgamare gli aromi.
Utilizzate in infusione come un normale té.
Potete renderlo più dolce con pezzetti di mela essiccata con lo stesso procedimento usato per la scorza degli agrumi.

Per i barattolini regalo, al termine dei 15 giorni dividete il contenuto in barattoli più piccoli, decorate i tappi con carte o stoffe, chiudete con un filo di cotone grezzo o paglia.

particolare

articolo originariamente pubblicato su http://www.tastefromabruzzo.com/regali-di-natale-homemade-te-e-zucchero-aromatizzati/

Zuccheri profumati.

vaniglia

Un’altra idea venuta da chissà dove, ma che, anche stavolta, bastava pensarci. Una cosa facile facile per profumare dolci e biscotti, ma anche un thè o un caffè in modo naturale e delicato. Si può declinare in mille modi, il più classico è con il baccello di vaniglia. In un barattolo a chiusura ermetica, che contenga un kg di zucchero, o poco meno, metto il baccello  di vaniglia intero, inciso nel senso della lungezza, e un pò aperto, poi lo zucchero a riempire. Ogni tanto lo muovo un pochino, e dopo 10-15 giorni è pronto e profumatissimo.

zucchero aromatizzato

La variante Natale la trovate in questo mio post per Taste Abruzzo, e la potete usare nel pan di spezie, o nella pasta frolla dei biscottini natalizi.

spezie

Man mano che svuoto il barattolo, aggiungo ancora zucchero, e si può fare finchè si sente bene il profumo … Mi piace profumare torte e biscotti con essenze naturali, non amo le fialette, o la vanillina in bustina, oltretutto una stecca di vaniglia non costa pochissimo, e in questo modo dura per molti più dolci 🙂 Chiaramente non ha la stessa intensità dei semi messi puri, ma almeno secondo me, per le torte di tutti i giorni va benissimo lo stesso. Ho intenzione di provare ad aromatizzare lo zucchero anche con thè in foglie, foglioline di menta…attendo altre ispirazioni. Accetto volentieri suggerimenti.