Un mese al Natale

cropped-zucchero-e-the-aromatizzati1.jpg

Inutile che facciamo finta di niente, ci stiamo già pensando tutti, Natale sta per arrivare.

Il mondo si divide secondo me in due categorie: quelli che pensano sempre al Natale, che non vedono l’ora che sia Natale, che Natale dovrebbe durare tre mesi, che l’albero alla data dell’otto dicembre è già stagionato in sala, quelli che Natale è una missione; e quelli che Natale dura troppo, che Natale è una festa come un’altra e via dicendo con cosacce simili.

Io sono ovviamente appartenente alla prima specie di persone. Anzi, io sono l’esasperazione della prima categoria, io se fosse per me, inizierei ad addobbare, e a preparare addobbi già ai primi di novembre. Mi contengo solo per una questione logistica: a casa mia è Natale dopolafestadelnano. (Il nano in questione è nato a metà novembre, e fino alla sue festa è tutto un prepara, cucina, insomma, per me anche organizzare una festa per un bambino è una missione.

Finita questa, inizia la maratona Natale. La faccio con voi quest’anno, proviamo a prepararci insieme, proviamo a (risatina di sottofondo) organizzare anche l’arrivo del Natale.

Un mese prima di Natale si possono già fare tante cose. (Io penso che sia anche tardi per tante cose). quindi, non c’è tempo da perdere. carta e penna, e via con una belle serie di liste. (Ammetto di avere un problema con le liste, ne sono dipendente).

L’obiettivo è Affrontare le feste sereni e felici, godere la Famiglia e il Natale con la giusta gioia e con la giusta calma nel cuore, che troppo spesso la frenesia e la corsa quotidiana ci fanno perdere il senso cristiano e intimo della festa.

Iniziamo dai regali, che è qullo che sto facendo da un pò di giorni…

Regali di Natale fatti in casa.

Se siete di quelli che ogni anno dicono “Ok, stavolta farò il più possibile regali home made”, ma poi tutti gli anni ve ne ricordate il 20 dicembre, che siete in ritardo anche per comprarli i regali, beh, quest’anno proviamo a cambiare. Vi va?

  1. Preparatevi un bell’elenco delle persone alle quali dovrete fare dei regali, inclusi pensierini per colleghi, per le eventuali maestre di scuola, amici, suceri, marito e figli in ordine sparso.
  2. Fatevi un’idea di cosa regalare, e a chi regalarlo, e raggruppate mentalmente i regali per negozio in cui li potreste comprare.
    Questo elenco ve lo dovete tenere in borsa sempre, fino al 25 dicembre, ok?
    Da adesso in poi, quando andate in giro, tenete sempre a mente se qualcosa che trovate nei negozi possa essere un regalo di quelli che avete deciso. Ci risparmaimo le code, glia ffollamenti nei negozi il 23 Dicembre, e ci guadagniamo che nei giorni immediatamente prima di Natale vi godete il tempo come pare a voi, senza l’obbligo di niente, abbiamo pensato a tutto con calma!
  3. Ora lasciate un attimo da parte i regali da comprare, perchè se avete le idee chiare, ci mettete poco tempo
  4. Da adesso in poi, appuntatevi ogni idea che trovate su Pinterest (non avete Pinterest? rimediate SUBITO), specialmente quelle fai da te, ogni spunto è buono, e abbinate ogni pensiero alle persone che potrebbero gradirlo.

Amo i regali fatti in casa. Senza mezze misure, credo che nessun dono prezioso e nemmeno il più costoso possa mai competere con una cosa, una qualsiasi, ma preparata in casa, dedicata alla persona, e impreziosita dal nostro tempo e dalla dedizione che lo rende unico.

Concediamoci il lusso di preparare in casa qualche regalo, invece della frenesia dei negozi (pure bellissima e necessaria in questo periodo), avremo in cambio il profumo di spezie ed il calore di una tazza di tè.

.Le mie idee per quest’ anno sono semplici, e la maggior parte viene dalla cucina;
Preparato per ciccolata calda, tisane o the aromatizzati che sto già preparando con la frutta essiccata (si, con l’essiccatore, era ovvio), che si possono abbinare ad una tazza, o ad un sacchetto di biscotti che farò, o a un copritazza fatto all’uncinetto. (Per ora ne ho fatto uno, vediamo), ma dalla cucina usciranno cose molto più originali e simpatiche, ve le farò vedere. (Giusto il solito tempo di fotografare-pubblicare).

Intanto per mettervi qualche link concreto, che se volete vi mettete subito a fare, rispolvero questi zuccheri e thè aromatizzati, che siete in tempo perfetto per farli e regalarli profumatissimi per Natale.
Poi va beh, cestini con marmellata, una bottiglia di liquore fatto da noi quest’estate, biscotti…ma la cosa più simpatica ed originale che mi è venuta in mente è questa: dischetti levatrucco di cotone, no usa e getta, in un bellissimo barattolo di vetro decorato, che appena lo finisco e lo fotografo lo metto anche sul blog. Almeno vorrei finirlo-fotografarlo-metterlo sul blog.
Se siete capaci di lavorare i ferri, le sciarpe a Natale hanno un sapore speciale, specie se fatte da noi…io ci sto già lavorando ma….sssh, è una sorpresa 🙂

Vabbè, mo aggiungo un piccolo dettaglio. Faccio outing con un’altra mania delle mie…Il Quaderno dei regali. Avete già capito. Anno per anno, Natale, compleanni, ogni ricorrenza e ogni regalo fatto e ricevuto passa dal mio quaderno. Prendetemi per matta, o per maniaca (come dice mia cugina Silvia), ma non avete idea di che bello è sfogliare quel quaderno e ricordare… Perchè qualcosa sfugge sempre, qualcosa merita però di essere ricordato ogni tanto, e rileggendo quel regalo che miha fatto qualcuno in quel Natale, ne risento il profumo, il ricordo, la sensazione bellissima della nostalgia.

Beh, cosa aggiungere? Al lavoro dai, praticamente è Natale!
Nei miei programmi ci sono post futuri con argomento “la casa a Natale”, e “Tavola e menu’ di Natale”…ma non garantisco 😉 sono pur sempre Claudia!

 

Annunci

6 thoughts on “Un mese al Natale

  1. OK è ufficiale, siamo omonime e siamo pure malate uguali….maniaca delle liste presente (conosci il libro “L’arte delle liste” di Dominique Loreau?)! e maniaca del quaderno dei regali presente!
    …anche se qui riconosco e mi inchino alla tua autorità: a me manca quello dei regali ricevuti, ho solo quello dei “fatti” e riguarda per lo più il Natale, ma ultimamente mi è venuto comodo segnare anche i compleanni, per evitare doppioni o per riciclare idee! però ce l’ho qui in ufficio con me, e controllando posso risalire … al Natale 1991!!! E mi segno pure a chi ho scritto biglietti e di che tipo (handmade o comprati….)…è grave?
    Adoro questo tuo post e non vedo l’ora di leggere il seguito, io sono proprio così, per me cominciare a pensare alle mie produzioni natalizie (per lo più di feltro e di carta, ultimamente in coppia col marito anche culinarie e liquoristiche…neologismo?…) è normale ai primi di settembre, anzi, se devo produrre qualcosa conto terzi ESIGO di dover sapere tutto entro metà ottobre!!!
    Perchè poi mi conosco: in corso d’opera, cioè da quando comincio a progettare cosa farò e per chi a quando comincio a lavorarci sopra, mi vengono in mente altre centomila idee….e allora vai di file di word con foto, foto sul cell, appunti sparsi in casa, prove tecniche…aiuto!!!
    Però è bellissimo!
    Oggi mi va di scrivere (peggio per te!), perciò ti aggiorno sulle mie attuali produzioni (magari qualcosa ti ispira, o come a me ti fa venire in mente altre idee e ti confonde!!!):
    – zuccheri aromatizzati (con cannella, con cardamomo, con spezie mix) fatti;
    – marroni sotto spirito (con rum e sciroppo) fatti, tanti (!);
    – grappine alla ruta (dell’orto) fatte;
    – marmellate varie fatte durante l’anno.
    Questa era la parte alimentare, a cui mancano (perchè sono work in progress 😀 ) il liquore di cotogne, il liquore di prugnoli, la marmellata di kiwi, mele e zenzero e le arance a fette essicate sul termosifone.
    Poi c’è la parte feltro, che ho solo in progetto ma mi devo sbrigare ad iniziare:
    – animaletti del bosco per decorare i pacchetti, tanti;
    – borsina a forma di gatto;
    – decorazioni varie per alberi di Natale o da appendere in giro.
    E – infine!!!- la parte carta:
    – scatoline a forma di contenitore piccolo del latte, decorate esternamente e con dentro i cioccolatini;
    – biglietti handmade (vedere “scrapbooking”) per almeno 8 persone;
    – decorazione scatole e borsine per impacchettamento altre produzioni.

    … 😀 fine del tema 😀

    ora devo solo trovare tutti gli elfi di Babbo Natale e costringerli a darmi una mano!

    1. 😂😂😂😂

      oddio sei tantissimo me!!!!
      non conosco il libro, me lo procuro!
      quanto al resto, vorrei risponderti con calma ma il tempo manca sempre
      sappi che: ti stimo tantissimo!!!!!!
      si, mi hai ispirato un paio di cosette 😊
      a presto omonima!

  2. sono ovviamente curiosissima del copritazza (che ne devo preparare proprio uno) e del barattolo dei dischetti, e sono contenta che mi capisci (e onorata per la stima ❤ ) !!!!

    1. 😉 stai leggendo il nuovo post, vero? Io no prometto, spero di riuscire… ma per il copritazza, facile facile, a maglia o a uncinetto, una striscia lavorata aa misura, con un bel bottone, o due laccetti che si legano. Su pinterest trovi anche i tutorial…io non mi azzardo a farne!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...