Torta stracciatella senza latte

Una ricetta che viene da lontano, che sembra quasi di un’altra vita. Tra l’altro è stata la prima ricetta pubblicata qui, senza foto, i primi giorni che scrivevo senza sapere bene cosa aspettarmi da questo blog. Non che ora lo sappia. Torta con cioccolato, torta stracciatella, torta che senza latte viene buonissima lo stesso. Torta con cioccolato fondente a pezzi che finirà presto e finirà

tutta scavata, perché tutti cerchiamo di arrivare ai pezzi più grossi di cioccolato spezzettato

Sono cinque anni che scrivo, (è una vita che scrivo e sono cinque anni che scrivo qui) e sono cinque anni che questa torta la faccio e rifaccio, ed ogni volta penso di fotografarla, per mettere la foto insieme alla ricetta, e sono cinque anni e un sacco di volte che non lo faccio. Ieri, evidentemente, era il giorno giusto…

Amo questa torta perché è una di quelle cose semplici, e profuma di buono, ed è morbidissima, e dentro addirittura può contenere sogni, ricordi, desideri. E poi viene da lontano, da un vecchio libro sulla congelazione domestica che adesso ha le pagine ingiallite e piene di schizzi di cucina, che mamma tiene ancora sulla sua libreria, e che a volte, (a causa della mia cleptomania compulsiva rivolta ai libri) ancora provo a rubare, perchè è pieno di suggerimenti preziosi, e perché è invecchiato ed ha un fascino stupendo, perché ci segue da Milano, ed ha fatto tanti traslochi con noi, ma mamma se ne accorge sempre…

La ricetta è semplice, adattata chiaramente anche  al senza latte, per dovere metto gli ingredienti originali tra parentesi.

INGREDIENTI

3 tuorli e 3 albumi

200gr di zucchero aromatizzato alla vaniglia

100g di olio di semi o margarina fusa – BURRO FUSO per chi può

1 bicchiere di acqua o latte di riso – LATTE per chi può

150 gr di cioccolato fondente a pezzi  – o di gocce di cioccolato

una bustina scarsa di lievito

300 gr di farina bianca

essenza di vaniglia o semi dal baccello (se non si ha lo zucchero aromatizzato)

FORNO: preriscaldato a 180′  COTTURA 45-50 minuti in forno ventilato

PROCEDIMENTO

Preriscaldare il forno e preparare la teglia. (25cm)

Montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale e tenerli da parte

Sbattere a lungo in una planetaria o con le fruste elettriche i tuorli con lo zucchero finchè siano molto chiari e spumosi (diventa un composto piuttosto denso)

Unire a filo sempre mescolando la margarina fusa (o olio o burro fuso che sia), se ancora tiepido è nei meglio;  poi il bicchiere di acqua (o latte di riso o latte vero)

Setacciare la farina con il lievito ed incorporarla all’impasto. Io lo faccio con la planetaria in moto e viene benissimo, mentre se uso le fruste elettriche la incorporo a mano con una spatola in silicone

Unire gli albumi, a mano, in tre o quattro volte, mescolando delicatamente dal basso verso l’alto, e per ultimo le scaglie di cioccolato

Uso una teglia di circa 25cm di diametro, rivestita con carta da forno, a bordi altini dato che tende ad alzarsi parecchio.

Per quando si và di fretta, l’ho provata anche sbattendo le uova intere con lo zucchero, invece di separare tuori e albumi. Cambia un pó ma è sempre un ottimo dolce.

IN CONGELATORE: Provato. La torta si puó congelare avvolta bene nella pellicola, e lasciata scongelare a temperatura ambiente per mezza giornata. Poi una passata in forno 100′ se si vuole ridare un pó di morbidezza alle scaglie di cioccolato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...