Considerazioni a margine delle gravidanze perfette. E benvenuta a mia cugina Silvia.

Senza grandi pretese di continuità e costanza, che è la parola che meno mi si addice ultimamente, senza troppe parole di presentazione, inzio a far scrivere anche mia cugina Silvia, perchè le sue parole non possono essere relete ad un post su Facebook… Riccioli neri, un sorriso furbissimo, un’ironia rara e pungente. Una grande schiettezza ed un grande pancione, che mi arriva un nipotino tra poco. Lei è un pezzo di quelle famiglia che amo e di cui spesso vi parlo, è stata raccontata nei miei post, ed ora racconta lei, a modo suo, qualcosa su questi pancioni, su questi nove mesi troppo spesso romanzati, ma non aggiungo altro, arriverete in fondo in un attimo. Benvenuta Sivi, buona lettura a voi. In blu e tra parentesi ci sono io , che no mi posso stare mai zitta

Sarà che sono quasi a fine corsa, e mi soffermo un attimino a riflettere…saranno ‘sti due giorni di sole in croce che mi hanno finito di rincoglionire,sta di fatto che mi vengono in mente un paio di cosette, in barba ai vari gruppi di mammine (no, loro si chiamano mammole) ciccine pucciosine, e non mi ricordo più cosa , in cui si sente impellente il desiderio di romanzare qualsiasi, e dico qualsiasi aspetto, di questo straordinario(e chi lo nega) fenomeno fisiologico che è la gravidanza!
Premetto che, per quanto mi riguarda, è il tempo di attesa speso con più amore e dedizione del mondo. Ogni cosa che si fa, o non si fa, è devoluta al bene supremo che è quel mucchietto, apparentemente sbandato, di cellule che inizia a crearsi il suo posto nella vita. Premessa doverosa, non vorrei passare per una cinica futura madre snaturata! (lo siamo tutte. meno di chi ci addita però, credimi).
Detto questo passiamo ad analizzare l’incipit “sociale” di questi nove mesi (quello biologico che rimanga nei segreti del talamo, tra consorti, che tanto tutti lo conosciamo) . (però hai bypassato il carosello dei test di gravidanza, del rosino chiaro, forse blu, ne compro altri 18 per essere sicura).
La frase più sbandierata e blasonata è “La gravidanza non è una malattia”, vero, non lo è! Frase sensatissima, e poi se senti i racconti delle nonne che andavano a fare l’orto,o a mettere il pane al forno fino al mattino del lieto evento,cosa vuoi che sia il nostro vivere sospese tra un like e una passata di smalto? Non c’è nulla di cui impensierirsi, se son sopravvissute ai parti fatti in casa, senza l’ausilio di diagnostica per immagini,con l’unica esperta che era la levatrice, e uno stuolo di parenti e commari dallo spirito più o meno pratico che rendevano il momento del parto la cosa più domestica che ci fosse! Ne abbiamo sentiti di siparietti raccontati ora da questa , ora da quella nonna . Passerà forse alla storia del paese una frase pronunciata da una zietta (che Dio l’abbia in gloria, e che non si arrabbi se rido un po’ su questa cosa, lo faccio con affetto e nostalgia) “Ju partu se chiama cuscì, perché o parte la mamma, o parte ju figliu” …Allegria,corna e gesti di scongiuro!
Comunque,torniamo ai giorni nostri…sei semplicemente e felicemente incinta, dopo la mezz’ora di incredulità tra lacrime e sorrisi stretta stretta a tuo marito, che è più felice e “stordito ” di te, divulghi la notizia ai parenti più stretti ,futuri nonni, futuri zii, bisnonni e via dicendo …felicità e congratulazioni a secchiate! Bene…inizia la tarantella “medica”, contatta la ginecologa di fiducia, e vai a fare le prime analisi…dopo qualche incertezza, evviva!Gravidanza instaurata e confermata! Qualche giorno di tempo…ed iniziano loro, quelle simpatiche nausee che ti accompagneranno per almeno tre mesi, se ti dice culo, sennò anche di più…tra un rimedio e l’altro, tutti imprescindibilmente e innegabilmente inutili, cominci a leggere qualche forum dove alcune tue compagne di percorso parlano estasiate ” dei disturbi più dolci della loro vita” …dico, vi siete vomitate anche il cervello? Non è che avere nausee da mane a sera sia poi ‘sta gran figata eh! (tranquilla no, che passate le nausee può sempre arrivare il reflusso, best friend n.2) L’unica consolazione è ingerire qualche boccone di cibo solido, secco e salato, che ti placa la samba dello stomaco per un po’…Ma a questo punto sopraggiunge un altro spauracchio, specie se come me si ha la fortuna di iniziale il percorso che già il tuo peso forma è un ricordo ancestrale, “NON DEVI INGRASSARE” via fette biscottate, via biscotti di calcestruzzo, via tutto, che sennò diventi un otre. (non c’entra il peso forma. e’ pura follia. se prendi un kg i dottri tremano, e ti paventano diete monoproteiche, ipercarboidrati, digiuno assoluto, “mica vuoi prendere più di nove kg no? che poi te li ritrovi tutti addosso eh tesoro, e poi, col bimbo piccolo, non è che sarà facile perderli”, cito la nostra dorttoressa, sottolinendo almeno la sincerità sul post partum)

Abbracci le tue nausee e preghi in aramaico antico che passino ‘sti benedetti primi tre mesi….

Nel frammentre fai le analisi, per vedere quali e quante malattie hai avuto o meno! Inutile che facciate le emancipate,una e solo una è quella che ci interessa in maniera morbosa….mica ci interessa sapere se abbiamo immunità verso rosolia CMV, herpes e via discorrendo…mica sospiriamo di sollievo a vedere che non abbiamo HIV o epatiti varie ed eventuali….No mie care,ciò che noi ricerchiamo è la TOXOPLASMOSI…IgG alte e IgM basse ci fanno entrare in quel cerchio aureo di donne che possono mangiare tutto, senza preoccuparsi dello schifosone del toxoplasma, che tanto già l’hai tenuto pappappero!!! Ritiro le mie analisi….SIIIIII sono anche io tra le fortunate! Non posso stupirmi d’altra parte, ho passato la mia infanzia tra orti e montagne, accarezzando gatti di qualsiasi genere,facendo merenda che mi scordavo di lavarmi le mani, che fino a due minuti prima erano tra terra e segatura di legna, e ho mangiato con gusto “pincani” che scendevano dal tettuccio della stalla delle galline…Dovrei essere immune anche al colera ad occhio e croce ! (cugina, non è detto, a parità di salumi e macinato ingurgitati crudi, di uova battute NON PASTORIZZATEEEEE, di gatti e marito veterinario che riporta di tutto, io il toxoplasma non lo avevo avuto mai) (sarà parte della mia nobile infanzia al nord?)
Mentre tutta fiera mi godo il mio momento di gloria,arriva la doccia fredda…”Positivo si,ma solo debolmente” quindi l’indicazione è categorica, facciamo come se fosse negativo…Benvenuta amuchina per sterilizzare frutta, verdura e aria che respiro…addio prosciutto lonza, spalletta…anzi no senti…al massimo mi faccio un po’ di razioni K da congelare, io nove mesi così non li reggo… (e qua vinco io, marito veterinario non convinte della corrette correlazione fra tempo e temperatura, vietava anche il prosciutto crudo congelato) Ok,ora posso stare serena…manco per idea, che ho mutazioni dei fattori della coagulazione, e quindi aspirinetta all’inizio… (Ma quella anche io eh, che ti credi, volevi mica l’esclusiva?) ed eparina poi! Che c’ho le cosce che la zebra a pois di buona memoria al confronto è una dilettante!Oh santa pace,avremo finito??? Nossignore!Ecco che fa capolino il diabete gestazionale e io,che non mi sono messa a dieta manco per infilarmi l’abito bianco, mi trovo con la dieta affissa alla bacheca ed il foglio per l’autocontrollo glicemico…roba che mi buco più io che un tossico! E l’ebrezza della curva glicemica? Ne vogliamo parlare? Vai lì che hai sentito gente compiangerti mentre sei ancora in vita “Un’esperienza drammatica, io ho vomitato tutto il giorno, io non sono riuscita a finire, io ho avuto le visioni di Malgioglio per un mese” ok ragazze,la glucosata non è che te la tieni per diletto nel frigo,ma non è manco sta roba mostruosa che andate descrivendo,rientrate nei ranghi e ricomponetevi,che mi sembrate un po’ spostate di cervello eh! !(io l’ho fatta ad agosto da sola, per entrambi i figli, e mi ero pure scordata il libro, e faceva caldissimo, e no, non sono morta nemmeno io) In tutto ciò,calma e sangue freddo,e a proposito di sangue,benvenuta anemia delle mie brame. Ogni mese peggio,quindi via alla terapia col ferro con tutto ciò che ne consegue. (tu hai trovato un integratore di ferro che non ti uccida lo stomaco?)

A tirare su il morale lo spettro della preeclampsia ,quindi monitoriamo quotidianamente la pressione (fortunatamente sempre ai minimi della decenza) che non si sa mai… Ma chi c***o lo aveva detto che la gravidanza non è una malattia???Datemelo qui che lo soffoco! (vengo con te)
Ah…per non dimenticare il momento dell’amniocentesi…Ti fai un po’ un giro per capire che aria tira…donne che sono morte di dolore,quelle che hanno viaggiato nello spazio e nel tempo per gli spasmi,chi quando cambia il tempo risente ancora del buco che le hanno fatto con un ago che era la punta di un trapano….E mentre stai lì sul lettino,a pensare che avresti dovuto dare l’ultimo bacio a tuo marito…ecco qui che ti ritrovi fuori,dopo dieci minuti,ed un bagaglio di dolore poco più forte di un prelievo ematico…posso mandarvi a quel paese,pazze furiose che non siete altro?Vogliamo parlare di come viene vissuta l’attesa dei risultati della suddetta??Lasciamo perdere,isteria pura,che se fino a quel momento non avete avuto nulla,rischiate di farvi venire un coccolone per la follia di cui siete prede!(e qui faccio outing, e ti chiedo anche scusa perche si, sono una di quelle che è stata in panico per tutti i ventuno giorni dell’attesa dei risultati, e si, ho anche seminato il panico, lo ammetto. Mi scuso, con una certa ufficialità)
Insomma,per fortuna un po’ per un motivo,un po’ per un altro,sono riuscita ad attraversare questi quasi nove mesi senza patire ansia…al massimo la fame (ma lo dico solo per fare scena ; ) e al netto delle seccature di misurazioni e controlli quotidiani,posso dire che la gravidanza è una strada tranquillamente percorribile (sempre se tutto va per il verso giusto,sottinteso ),ma che tutto il romanzo rosa che ci si costruisce attorno è davvero stucchevole e poco credibile . Sfido io chiunque a non desiderare che arrivi l’ultimo giorno,si per stringere finalmente l’amato bene tra le braccia,ma anche per tornare ad essere una singola entità biologica a se stante…non dite di no che non vi credo!! (ci ho messo otto anni a decidermi di nuovo, lo sai. ma credimi amore mio…dopo è anche peggio. E si, sto seminando di nuovo il panico. Perchè ci metterai qualche mese ancora, forse di più, per risentirti una, e non una più piccolo ragno attaccato, ma credimi, saranno i mesi più indimenticabili. Ne riparleremo)
Tu,cuoricino mio,prenditi ancora tutto il tempo che serve,dopo di che sarò ben lieta di darti il primo “sfratto” della tua vita;mi mancheranno i tuoi movimenti,che ora mi fanno morire dal ridere…anche se quando ti pianti sotto al fegato sei un po’ antipatico,sappilo…Ma sarò felice di tenerti in braccio ,e con un po’ di egoismo,sarò altrettanto felice di tornare ad essere padrona del mio corpo! (tette a parte cara). Non temere,quando sarai grande e psicologicamente stabile, io e te ci leggeremo questa cosa assieme, e lo so già, che ci verrà da ridere assieme,perché l’augurio più grande che io ti possa fare è si quello di essere felice, ma anche quello di saper ridere, ogni volta che si può, su tutto ciò che ci circonda!! e qui, lacrimina e STANDING OVATION…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...