Housekeeping for dummies – attenzione a non sprecare acqua

Questa settimana, insieme ai menù, un altro dei primi post che ho scritto, un argomento che mi piace tanto e che penso che approfondirò anche altre volte. Sembra una minaccia? 😉

L’idea alla base è il non sprecare, o meglio cercare di ottimizzare le risorse che abbiamo, in un’ottica positiva di decrescita e di sostenibilità. Il discorso è ampio, e ci vorrebbero mesi di parole, ma senza volere essere esaustiva, posso condividere con voi i passi che sto facendo in questa direzione, magari vi ispiro un pò.

Il post si chiamava Acque preziose, riutilizzare e non sprecare le acque di cucina, lo copio con qualche aggiunta strada facendo.

Io, un pò per carattere, un pò per formazione, sono sempre molto attenta ad evitare gli sprechi, e soprattutto ad ottimizzare le risorse che abbiamo a disposizione.

L’acqua è uno dei beni importanti e preziosi, e in cucina se ne fa un uso continuo. Mi sono accorta che se invece di buttare l’acqua nel lavandino, in alcuni momenti, la conservo, a fine giornata ho innaffiato tutte le piante in vaso soprattutto fuori casa. Sembra niente, ma provando a farlo mi sono resa conto di che grande quantità si movimenta.

Ci ho riflettuto qualche estate fa, commentando con mia nonna i meravigliosi vasi di violette e gerani  della sua amica Adriana, così ricchi di fiori e così colorati da farmi pensare che usasse chissà che concime miracoloso.

Allora nonna, durante una delle loro passeggiate mattutine (la vita sociale di nonna a volte mi spaventa) si è informata, ed ha scoperto quanto segue: l’unica accortezza usata dall’amica Adriana, è di mettere in quei vasi tutte le acque residue della cucina.

Bastava pensarci.Mi sono convertita a questa idea e posso confermare che funziona. Ogni volta che posso raccolgo in un bacinella grande di lato al lavandino tutte le acque residue, e appena a temperatura ambiente le uso nei vasi.
Unica accortezza: alcune possono essere particolarmente “profumate”, quindi meglio scegliere vasi all’esterno. Smithers, il cane nero, ancora non si capacita del fatto che a volte le primule profumino di petto di pollo al vapore 🙂

Giusto due o tre idee:

L’acqua di cottura della pasta: ricca di amidi, e di sali minerali, così come tutte le acque di cottura delle verdure, o dei legumi, o la loro acqua di ammollo (sarà meno ricca di nutrienti ma annaffia comunque no?).

L’acqua della vaporiera. In base a quello che si mette a cuocere sopra, l’acqua di sotto si arricchisce di sostanze che condensano e colano giù. (Ecco perchè le primule sanno di pollo).

L’acqua con cui si sciacqua il riso originario, o la quinoa o altri cereali che necessitano di essere lavati.

L’acqua di lavaggio delle verdure. Ettolitri.  Specialmente se provenienti da mercati o direttamente dall’orto, in estate. Basta organizzarsi con un pò di bacinelle, e si fa tutto.

Fuori dalla cucina, poi, si può riutilizzare l’acqua di condensa dell’asciugatrice, che è quasi acqua distillata, ed è buona per  lavare lo straccio o il mocio dei pavimenti. E a proposito di pavimenti, io li lavo solo con acqua e aceto (poi vi racconterò anche questo), e dopo aver finito, aggiungendo un pò di bicarbonato a quell’acqua, avete un diserbante naturale da buttare sul vialetto di casa, che evita che le erbacce crescano più del marciapiede. A casa purtroppo, data la dimensione del vialetto, funziona solo nel metro quadrato davanti alla porta, ma meglio di niente è.

Da cosa nasce cosa, e da qualche parte si deve sempre iniziare, no? Vedrete che da quando inizierete, poi vi verrà naturale e anzi, di sicuro troverete ancora altre idee.

LUNEDI’: P: avanzi del week end C: minestra di patate e carote

MARTEDI’: P: pasta con sugo all’origano C: tacchino alla piastra e fagiolini ri-infornati

MERCOLEDI’: P: minestra con brodo di carne  C: tranci di merluzzo lessi con maionese e pomodori

GIOVEDI’: P: vellutata di zucchine C: minestra di farro con spek e patate

VENERDI’ P: uova sode, bruschette e insalata C: probabilmente amici a cena, menù da definire!

Buona settimana. Claudia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...