Buoni propositi di settembre, a partire dal meal plan settimanale

foto(2)

Settembre, ve lo avevo già detto, per me è il vero capodanno.
Sarà che l’estate si vive un pò al di fuori degli schemi normali, ogni scusa è buona per partire, fare festa, fare cene, aperitivi in giardino (e in giardino è l’unica vera differenza con le altre stagioni, visto che per fortuna a casa quello che ho scritto succede sempre).

A settembre mi sembra tutto fattibile. Mi viene voglia di (in ordine sparso):
– cambiare disposizione a qualche mobile – tagliarmi i capelli (fatto) – fare qualche lavoro in giardino (e quest’anno sto facendo anche questo) – comprarmi libri nuovi e provare nuove cose in cucina, dopo il semi letargo estivo – iniziare con entusiasmo le nuove attività del Cicciolò, (che si avvia alla seconda elementare, e in un’estate di scuola estiva si è naturalizzato con i cinghiali del bosco ed è cresciuto sei anni in due mesi) – comprarmi una borsa nuova (ah no, quello non capita solo a settembre. Capita sempre quindi anche a settembre) – iniziare qualcosa di nuovo – iscrivermi in palestra (sono 5 anni che asettembre mi voglio iscrivere in palestra e forse quest’anno ce la faccio)…
Quest’anno soprattutto mi viene voglia di migliorare; la casa, la vita, il rapporto con chi ho vicino; mi viene voglia di migliorare me stessa…perchè a un certo punto ho avuto la sensazione di essermi persa, non so dove, una parte imporante di me che ho bisogno invece di recuperare.
Non è stato un anno facile. Dietro pizzi, centrini e torte fotografate al sole, dietro l’ironia, dietro c’è quello che non si vede, quello che non ti aspettavi, e che ti può anche spiantare, e che invece dal verso giusto ti può dare forza, passare al setaccio la vita e lasciare sopra solo quello che conta. A conti fatti.
E siccome sono convinta che le grandi cose si fanno a partire dalle piccole, quest’anno mi viene voglia di introdurre qualche altra di quelle buone abitudini che pur se piccole cose fanno grandi cambiamenti.

Voglioprima di tutto relegare alla giusta dimensione le cose non importanti, quelle marginali, che però possono farti sentire anche peggio in un momento di sconforto. Preoccupazioni superflue, fardelli inutili, persone negative che fanno solo male all’anima. Semplificare, tagliare, fare il tanto trendy decluttering, ovvero taglia taglia taglia.

E nel mio caso stavolta passa per la definitiva eliminazione del problema “ommiodddio la casa fa schifo è tutto un casino non si trova più niente”, che poi è la stessa medaglia del “non ho più calzini – prenditeli dallo stendino” o del “sta venendo tizio tra tre minuti arriva – e tu corri tutta casa nascondendo sotto letti e divani, o dietro porte chiuse, il frutto del tuo caos”.

Ok, con sincerità, casa mia non è più così, ma perchè con grande enorme smodata determinazione mi sto impegnando in questo senso, e più mi impegno e meno mi pesa.
Un pò perchè mi piace avere la casa in ordine, pulita, accogliente insomma. Un pò perchè, diciamocela tutta, già a volte la vita è complicata, metterci anche sopra i malumori perchè ci si sente sopraffatti dal caos in casa, dalle lavatrici…beh no, non mi va più. Insomma, nonsono cose davvero importanti, sono il contorno, il fondale della nostra vita, e allora che abbiano il giusto peso.

Insomma adesso vi sto portando un attimo fuori dalla mia cucina, e ho anche un mezzo progetto in mente, che riguarda Fornelli, e riguarda la possibilità, ogni tanto, di pubblicare qualche post della serie Housekeeping for dummies, per costruire insieme un percorso verso una gestione serena della casa. Intanto, questo blog è di grande aiuto, si chiama emblematicamente 52 settimane di organizzazione. Io dico che vi piacerà.

Intanto, torniamo in cucina e ricominciamo con le buone vecchie abitudini, ovvero il meal plan della settimana!

LUNEDI’: P: passato di verdure con pasta – C: sogliole al forno con patate e verza.

MARTEDI’: P: affettati, mozzarella, pomodori e cetrioli –  C: pasta con la bottarga e pesce spada.

MERCOLEDI’: P: uova sode con tonno e maionese – C: pollo in padella alla birra, una ricetta di mamma che è sempre buonissima

GIOVEDI’: P: hot dog e patatine, il classico pranzo schifezza che ci vuole dopo il primo giorno di scuola C: polpette al sugo e verdure in padella

VENERDI’: P: pasta fredda con zucchine C: io direi che ci vuole un arrosto…

SABATO E DOMENICA maratona di pranzi battesimi cene feste. sopravviveremo a questa estate con 14 kg di troppo. Aspettatevi menu’ detox le prossime settimane…
Magari, ditemi anche che ne pensate del progetto housekeeping 😉 – (va bene anche in privato, che lo so che siete timide  🙂

Annunci

9 thoughts on “Buoni propositi di settembre, a partire dal meal plan settimanale

  1. Innanzi tutto, bentornata! Come sai il mio buon proposito per questo autunno è non fare propositi, tanto ho visto come andava a finire. Ti auguro un ottimo risultato con i tuoi: questo menù è già un ottimo inizio 😉

  2. Ciao, ho scoperto il tuo blog grazie al post che hai pubblicato su 52 settimane di organizzazione e mi piace tantissimo. Mi piace la cura che metti nelle foto, complimenti davvero! Ti seguo con curiosità 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...