Insalata di quinoa, gamberetti e zucchine, con limone e menta

DSCN5342

@fornellidisalvataggio

La quinoa è entrata nella nostra cucina da un paio di anni, forse tre. Sono sempre molto curiosa di provare cose nuove, specialmente se si tratta di alimenti base in altre culture, e soprattutto di cibi ricchi in termini nutrizionali. Così mi sono fatta un pò di letture sulla questione, e mi sono convinta prorpio che è un alimento adatto a me, soprattutto perchè, indovinate un pò? contine molto calcio…
Non vi voglio fare un trattato sulla quinoa, vi rimando a tanti siti che magari ne sanno più di me. Aggiungo solo che si tratta di una pianta erbacea che appartiene alla famiglia delle barbabietole, che viene coltivata in sudamerica, dove le donne usano detergere il bucato con l’acqua di risciacquo dei suoi semi (la parte edibile) in quanto i semi in acqua rilasciano saponine.

Ha un’origine così antica e semplice (dopotutto è un seme) che merita di essere conosciuta e provata.

Ha un sapore leggermente amarognolo, e resta croccantina anche dopo la cottura. Cicciolò la prima volta che l’ha mangiata ha detto che gli pareva che scoppiettasse in bocca 🙂

Di ricette in giro su come cucinarla ce ne sono molte, ma davvero, i primi anni erano pochissime. Io ho iniziato ad usarla al posto della pasta nelle minestre, e poi man mano in diversi piatti che magari uno per volta vi racconterò.

Avevo promesso questa ricetta a una pesona un sacco di tempo fa, ma meglio tardi che mai…

DSCN5345

@fornellidisalvataggio


INSALATA DI QUINOA, GAMBERETTI E ZUCCHINE, CON BATTUTO DI LIMONE E MENTA


INGREDIENTI: (per 4 persone)

2 bicchieri pieni di quinoa

400 gr di gamberetti sgusciati (io uso le codine surgelate)

3 zucchine medie

un limone

4-5 ciuffetti di menta

olio evo, sale

PREPARAZIONE:

La quinoa va preparata in questo modo:

Mettetela in una ciotola grande, piena di acqua fredda, e muovetela sul fondo con la mano; cambiate l’acqua due o tre volte almeno, finchè non esca quasi limpida. Così facendo eliminate le saponine presenti sulla parte esterna del seme, come vi dicevo prima, che sono responsabili del sapore amarognolo.

Finita l’operazione di risciaquo, scolatela, e mettetela in una pentola con un filo di olio a tostare.
Tostatela mescolando delicatamente per 3 – 4 minuti, poi aggiungete acqua calda e poco sale (l’acqua deve coprirla abbondantemente) e cuocete per 10 minuti circa, aggiungendo acqua calda se servisse.
Capire quando la quinoa è cotta è inequivocabile: a cottura ultimata, vedrete uscire dal seme un piccolo germoglio bianco (un piccolo uncino); quando questo uncino si sarà aperto, allora la quinoa è cotta.

IMG_9154

Scolate l’acqua in eccesso e mettete in un’ampia ciotola.

Lessate i gamberetti in acqua bollente salata secondo le indicazioni (alcuni sono precotti); poi scolateli.

Preparate anche le zucchine tagliandole a rondelle finissime con una mandolina.

Mescolate i tre ingredienti e lasciate riposare.

Per il battuto di limone, menta e olio, mettete la menta a pezzettini e l’olio in un mortaio, pelare il limone a vivo e farlo a pezzetti, unirlo all’olio, e pestare nel mortaio fino ad avere un composto più o meno omogeneo, che userete per condire l’insalata.

DSCN5344

@fornellidisalvataggio

Annunci

6 thoughts on “Insalata di quinoa, gamberetti e zucchine, con limone e menta

  1. Dopo averla letteralmente divorata con gli occhi ieri su facebook,oggi sono corsa qui a vedere la ricetta! Adoro la quinoa che oltretutto è un alimento senza glutine, quindi perfetto per questo mio periodo a regime intolleranze. La voglio provare assolutamente, oggi compro i gamberetti e la preparo per stasera!!!
    Un abbraccio grande
    Manu

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...