Lingue di gatto

lingue di gatto

Stavolta chiamare questa una ricetta per il “riciclo di albumi” è riduttivo…dicrei piuttosto che questa è una ricetta adatta a far avanzare i tuorli 🙂

Le lingue di gatto sono biscotti famosissimi, semplici da fare, e veramente buoni. Sono anche a prova di senso di colpa, essendo così piccoli e leggeri (in termini di peso), che uno ne può mangiare tanti, e dire che però sono piccoli!

Li ho fatti qualche giorno fa, perchè ho provato a fare la pasta frolla con soli tuorli, invece che un tuorlo e un uovo intero, e mi avanzavano due albumi. (Poi per la ricetta delle lingue di gatto ne servono circa tre, quindi ho rotto un altro uovo, e poi mi avanzava un tuorlo, e allora dopo ho fatto una crostata versione classica, che sennò non ne uscivo).

Conteggi di uova a parte…volevo fotografarli per il metterli qui. Quei miseri pochi biscotti che vedete in foto sono i pochi superstiti, sopravvissuti ad una domenica mattina in casa, con Doc e Cicciolò che rubava biscotti a quattro mani. Considerate che con la dose indicata ne vengono fuori circa 60…mica niente!!!

Comunque. Eccovi la ricetta. Semplice e pulita, la classica ricetta delle lingue di gatto, che penso sia la stessa su tutti i libri di cucina, almeno, su quelli che ho consultato io. Non presenta alcuna difficoltà e rientra nella mia personale categoria dei “dolci silenziosi”, che lo sapete già, sono quelli da fare quando hai tempo ma il nanetto dorme, tipo dopo cena, e non vuoi usare niente di elettrico per evitare il rumore con conseguente risveglio e fine del mondo del riposino annessa.

lingue di gatto


INGREDIENTI:

100 gr di margarina (burro) a temperatura ambiente

100 gr di zucchero a velo

100 gr di farina 00

100 gr di albumi (sono circa tre albumi)

un pizzico di sale

COTTURA: In forno preriscaldato a 200° per 7-8 minuti, disposti su una placca con carta da forno

PREPARAZIONE:

In una ciotola capiente mescolate a crema la margarina con lo zucchero a velo, utilizzando una paletta di legno o una spatola.

Aggiungete la farina, un pò per volta e setacciandola bene.

Aggiungete gli albumi, mescolate bene, e avete finito!

impasto per lingue di gatto

Adesso infilate il composto, di cui ho messo la foto nel vano tentativo di farvi vedere la consistenza, in una sac a poche preparata con la bocchetta piatta e stretta, e fate delle strisce sulla teglia, larghe quanto la bocchetta della sac a poche, e lunghe circa 6-7 cm.

Considerate che si allargano molto in cottura, lasciate tanto spazio!

Infornate, finchè iniziano a prendere colore i bordi.
Sfornate con una paletta e fate raffreddare su una gratella per dolci.

Facile no?lingue di gatto

 

Annunci

18 thoughts on “Lingue di gatto

      1. infatti è tanto più friabile. adesso appena posso aggiungo due righe al post sulla psta frolla e metto anche il link per il tuo blog 🙂

  1. Le lingue di gatto, che eleganza e semplicità allo stesso tempo…e Che presentazione elegante e fine 🙂 e poi sono davvero molto buoni. Brava! Un abbraccio

  2. In nessuna scatola di latta dovrebbero mancare le lingue di gatto… Sono biscottini eleganti e squisiti.
    Ma com’è che non ti è venuto in mente di utilizzare il tuorlo avanzato per preparare uno zabaione in cui intingere le lingue di gatto, che sono la morte sua?!

    1. eh Silva, tu stai seeempre avanti!!!! non mi è passato per la testa, a casa amiamo poco le creme! ma sarebbe un ottimo accompagnamento credo!!! sto per gustarmi la tua ricetta di oggi!!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...