Pasta con asparagi e spinaci

pasta asparagi e spinaci

Nell’unico pomeriggio di bel tempo di questa settimana ho trascinato il doc a raccogliere asparagi selvatici nel “mio”  posto preferito, (che poi è l’unico posto che conosco in questa zona). Si tratta di una tenuta di un antico palazzo che domina la piazza del paese dove vivo, un parco enorme, davvero sconfinato, ormai abbandonato come il palazzo, e che ha un minuscolo cancelletto di accesso sulla viuzza che porta alla montagna, proprio di fronte alle galline di mia nonna. Questo cancelletto si apre su qauttro scalette ripide e sconnesse, che ti accompagnano in una dimensione fuori dal tempo, tra querce, edere, rose canine, orchidee selvatiche e appunto enormi piante di asparagi. La vastità ed i muri perimetrali ti fanno dimeticare il dove e il quando, ci si perde ed è bellissimo.

IMG_9831 Questo posto nel mio immaginario è sempre stato “Il giardino Segreto”, e chi ha letto il libro di Frances Hodgson Burnett, può capire che effetto di attrazione e mistero possa avere sempre avuto su me e le mie cugine, che cercavamo di scendere quelle quattro scalette scappando da nonna, dalle varie mamme zie eccetera, che ovviamente non ci lasciavano entrare mai in quel posto. Ora che sono “grandicella”, ogni volta che ci scendo sento il gusto di fare quella cosa che volevi fare da tempo, ritorno bambina, e l’entusiasmo della scoperta si mescola a quello della raccolta di asparagi selvatici, belli, croccanti, e stavolta la mia emozione ha contagiato il doc, che si aggirava accanito alla ricerca dei germogli verdi, ipotizzando la vita in quel palazzo e in quel parco nel secolo scorso.

orchidea spontanea  IMG_9827

Tra una cosa e l’altra abbiamo raccolto tanti asparagi che li ho anche congelati, e tornati a casa è venuta fuori questa pasta dove li ho uniti agli spinaci, in un accostamento da ripetere.

INGREDIENTI: (per 2 persone)

un bel mazzetto di asparagi (circa 200 gr)

60 gr di spinaci lessi

parmigiano grattato (facoltativo)

olio, sale, aglio, pepe

pasta corta, circa 80 gr a persona

PREPARAZIONE:

Per prima cosa pulite gli asparagi, dividendo le punte dai gambi. Io mi regolo in questo modo: provo a spezzarli con le mani; partendo dal gambo e salendo verso la punta, ad un certo punto vi accorgerete che l’asparago si spezza in modo definito, con un bel crack. E’ il mio modo di capire dove finisce la parte croccante della punta, ed inizia quella del gambo, che in questi selvatici è meno legnoso, ma comunque va trattato diversamente. Una volta puliti uno ad uno, eliminando le zone rovinate, mettete poca acqua in un pentolino (circa due bicchieri), e quando bollirà salarla e lessare per due minuti le punte. Scolarle, e nella stessa acqua mettere i gambi spezzettati e far cuocere almeno 5 minuti, ma assaggiateli per sentirne la cottura. Se necessario aggiungete altra acqua bollente. Cotti anche i gambi scolateli e mettete l’acqua da parte, vi servirà dopo.

Mettete a soffriggere in una padella olio evo e due spicchi di aglio, farlo imbiondire appena e mettere le puntine di asparagi; cuocere per qualche minuto a fuoco medio e poi aggiungere gli spinaci lessi, che avrete precedentemente sminuzzato; continuare a cocere per altri 4-5 minuti, facendo attenzione a non far bruciare le verdure, aggiungendo poca cqua di cottura degli asparagi se fosse necessario.

Nel frattempo nel bicchiere del frullatore ad immersione frullare i gambi lessi con la loro acqua di cottura, che dovrete aggiungere un pò per volta, fino ad avere un purè cremoso, non troppo liquido. A piacere in questa fase potreste aggiungere 1 -2 cucchiai di parmigiano e frullarli insieme al purè che avete ottenuto.

Lessare la pasta in acqua salata, condire con gli asparagi e gli spinaci, e poi con il purè di gambi. Impiattate e servita calda! Buon appetito!!!!

pasta asparagi e spinaci

 

Annunci

24 thoughts on “Pasta con asparagi e spinaci

  1. ma che bello!!mi sembrava di esserci nel giardino segreto!!e che fortuna averlo convinto!poi questa pasta…la provero’!anche se gli asparagi arriveranno dalla coop e gli spinaci sostituiti con la bietola(visto che oltre al lattosio si e’ scoperto che dobbiamo stare attenti anche al nichel!)

      1. grasssie!!!!!!ma devo dire che non e’ una cosa grave,tant’e’ che l’Asia(mia figlia,la soggetta in questione problematica e’ lei)evito gli alimenti che vedo le danno piu’ fastidio o se proprio,vedi il cioccolato,glielo do con moderazione!!

  2. Sei fortunata a vivere in posto cosi bello!!!!!! ero proprio indecisa per la cena di questa sera, quindi ti rubo la ricetta visto che ho proprio degli asparagi selvatici surgelati regalo di un’amica e farne una frittata mi sembrava banale, quindi li avevo conservati per una ricettina un po più briosa, un buon inizio settimana a presto.
    Angela

    1. ciao Angela. è vero, vivo in un posto splendido, me lo ripeto ogni momento, ogni volta che guardo da una finestra, o che torno a casa da lavoro 😉

      fammi sapere se ti piace!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...