Torta Suisse, con crema al caffè, un esperimento da ripetere

suisse, torta delle roseL’Aquila era fatta di piccole cose. Era una città che viveva di piccoli riti, abitudini condivise, piccole certezze e luoghi comuni, e la suisse della pasticceria francese era una di queste cose. Non c’è aquilano che non abbia provato la suisse della pasticceria La Musette, un locale bellissimo che prima era in uno degli angoli più belli della città, e che ora si è “rilocalizzato” in uno dei nuovi centri di aggregazione che cercano di ridarci un volto. La loro suisse (simile credo alla torta di rose)  è sempre la stessa, i profumi sempre quelli…ma la sensazione di uscire da quella viuzza col pacchetto in mano, e ritovarsi a piazza Palazzo, quella manca, o le colazioni con la sfogliata alle mandorle sulle panchine sotto la statua di Sallustio, al sole…Per me la suisse è rimasta quella, non l’ho mai più mangiata, dato che poco dopo il 2009, prima che potessi riassaggiarla nel nuovo locale, mi è arrivata l’allergia famosa. Il suo sapore quindi lo confondo col sapore della vita di prima, coi profumi dell’Aquila il sabato mattina. Fino ad ora non avevo mai voluto provare a farla. Poi per caso ho trovato questo articolo su un bellissimo blog, Cappuccino e cornetto,che parlava proprio della stessa delicata immagine che ho della Pasticceria francese, la ricetta sembrava buona, ho apportato i necessari cambiamenti…Il lievito era bello forte, per via delle maratone pasquali, tra colombe e pizze di Pasqua e pan brioche per la colazione aveva avuto molteplici rinfreschi. Ho pensato che potevo provare, e pensavo bene.

suisse, torta delle rose

Vi dico subito che la suisse originale prevede al suo interno crema pasticcera classica, meglio se fatta il giorno prima, ma io la ho sostituita con un ripieno diverso, che ho usato altre volte e che non delude mai. Scegliete voi, se decidete per la crema classica vi rimando al link di prima, ci sono spiegazione perfette.

Non fatevi intimorire. E’ fattibilissima!

INGREDIENTI PER L’IMPASTO:

260 gr di farina 00 (o 100 di manitoba e 160  di farina 00)

2 uova

40 gr di zucchero

80 ml di acqua (o latte)

90 gr di margarina a temperatura ambiente

80 – 100 gr di pasta madre rinfrescata, o mezzo cubetto di lievito di birra

PREPARAZIONE:

Sciogliete la pasta madre nell’acqua tiepida, oppure il lievito di birra in parte dell’acqua.
Nella ciotola della planetaria mettere la farina e lo zucchero, ed amalgamare a questi la pasta madre sciolta nell’acqua; dopo un pò aggiungere le uova (una per volta), e poi la margarina a tocchetti, impastando finchè non si sia tutta incorporata all’impasto. Regolate con poca acqua o farina in base a come vi sembra, ma considerate che deve retstare un composto morbido.

Versatelo su un piano infarinato e rapidamente formate una palla, che lascerete lievitare fino al raddoppio (a me ho impiegato 5 ore, ma dipende dal lievito usato e dalla temperatura)

Nel frattempo preparate la farcitura:

INGREDIENTI PER LA CREMA DI FARCITURA:

80 gr di margarina (o burro)

80 gr di zucchero di canna

mezza tazzina di caffè ristretto

un cucchiai0 raso di farina

PREPARAZIONE CREMA DI FARCITURA:

Amalgamate a mano in una ciotola prima lo zucchero di canna e la margarina, aggiungendo poi il caffè (un pò per volta e che sia ben freddo), e in ultimo la farina. La cremina deve restare bella spumosa, lo zucchero non si scioglierà mentre la lavorate e restrà in cristalli, è normale che sia così, non vi preoccupate 😉

PREPARAZIONE DELLA TORTA:

Trascorso il tempo di lievitazione infarinate di nuovo il piano di lavoro, rovesciatevi tutto l’impasto, e senza rilavorlarlo troppo, tiratelo in un “rettangolo” che non sia troppo sottile (io credo che la mia “sfoglia” fosse troppo alta, era almeno un cm, ma andavo, come sempre, di fretta; comunque, una volta stesa, coprite la pasta con la crema al caffè, spalmandone uno strato abbondante su tutta la supeficie. (Tenete da parte un pò di crema con cui cospargerete il fondo della teglia).

Ora arrotolate la pasta come se fosse uno strudel, e tagliate delle fette che siano spesse la metà della teglia che userete, usando un coltello affilato ed infarinato. Preparate la teglia spennellandone la base con la restante crema, e disponete le “rose” nello stampo (io ho comprato quelli di carta usa e getta, proprio per la suisse, o per la torta di rose, altrimenti foderate bene uno stampo non troppo largo con carta da forno).

suisse

Lasciate spazio tra le roselline, dato che adesso dovrete farle rilievitare di nuovo fino al raddoppio, sempre coperte ed al caldo. Ecco la torta dopo la seconda lievitazione (circa due ore)

suisse

FINITURA:

Spennellate la superficie con un uovo sbattuto, (o con latte), cospargete con granella di zucchero ed infornate.

suisse

COTTURA: in forno preriscaldato a 160°, per circa 40 minuti, ma controllate spesso la coloritura della superficie, che se dovesse scurirsi troppo dovrete coprire con un foglio di alluminio.

Provate la cottura con la prova del bastoncino di legno, e una volta sfornata lasciate freddare su una gratella per dolci.

La cosa più bella che posso dirvi di questo dolce stupendo è che questa settimana ne ho fatte due, una per il primo maggio qui da me, e una per portarla a casa di Michela a cena la sera prima,  e lei il giorno dopo mi ha detto: “amica non vedevo l’ora di alzarmi per fare colazione con l’avanzo della tua torta”…so’ soddisfazioni 🙂

IMG_9887 IMG_9892

Io avrei anche voluto fotografare l’interno della torta, e avevo in programma di farlo il 1° maggio. Se non chè tagliarla e vederla sparire è stato un tutt’uno.
Fidatevi…ha un profumo e una morbidezza incredibili!

 

Annunci

13 thoughts on “Torta Suisse, con crema al caffè, un esperimento da ripetere

    1. grazie ! questi giorni la hanno provata a rifare due persone che seguono il blog o la pagina facebook…. con un ottimo risultato, e queste sono le cose che mi riempiono di soddisfazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...