Colomba di Pasqua all’ultimo minuto, senza latte. (e i miei auguri).

colomba senza llatte

Mentre scrivo queste poche righe ho in cottura la colomba suddetta, e altre tre – quattro cose per domani.

Il brodo e le crespelle per il brodo sono pronte, i cestini ai carciofi eccetera anche, fatti e cotti, aspettano di essere scaldati. L’agnello è pronto da condire, le pizze e i pani salati di Pasqua sono fatti, zia sta cuocendo la lasagna e le pizze cresciute al formaggio, mamma i contorni…Allora ieri sera, guardando la mia immancabile tabella di marcia ho pensato che potevo fare la colomba, perchè no? e per renderla semplice, la potevo fare col lievito madre. E ora, mentre cuoce e profume tutta la casa, ho pensato che nella mezz’ora di riposo che volevo prendermi, potevo condividerla con voi. Nel caso vi venisse voglia ll’ultimo minuto. (nel qual caso usato il lievito di birra ).

Se devo dire la verità, adesso sto mangiando il pezzetto di prova, che in dialetto chiamiamo ju proareju, ovvero il provino. Trattasi di pezzetto di impasto sottratto al totale e cotto prima del resto nel forno, per testarne il grado di lievitazione e la temperatura del forno. E’ una colomba. senza latte, senza burro, senza mandorle. finalmente, dopo 5 anni, una colomba.

Ora vi racconto.

INGREDIENTI: Per una colomba da un kg

IL PRIMO IMPASTO:
400 gr di farina 00, o potete mettere 300 00 e 100 manitoba

100 gr di acqua

150 gr di pasta madre rinfrescata (o un cubetto di lievito di birra)

2 uova + un tuorlo

150 gr di zucchero

140 gr di margarina (o burro)

una presa di sale

Sbattere leggermente le uova e il tuorlo, senza buttare l’albume

Sciogliere nell’acqua il lievito madre, o in poca acqua il lievito di birra, metterlo nella ciotola dell’impastatore, con la frusta a gancio, e poi aggiungere, a macchina accesa, gli ingredienti in questo ordine: uova – farine – zucchero – sale. Impastare per dieci minuti e poi iniziare ad aggiungere la margarina a tocchetti, aspettando che si sia amalgamato ciascun pezzo prima di proseguire con le aggiunte.

Coprite con la pellicola, mettete al caldo e fate raddoppiare di volume.8 – 10 ore con pasta madre, la metà, con lievito di birra.

Diciamo che stavolta la maglia glutinica era perfetta 🙂

Immagine

INGREDIENTI PER IL SECONDO IMPASTO:

50 gr di farina 00

un cucchiaio di acqua

1 tuorlo d’uovo

40 gr di zucchero

un cucchiaio di miele

una presa di sale

60 gr di margarina

150 gr di canditi o gocce di cioccolato (indovinate cosa ha voluto Cicciolò?)

Preparate tutti gli ingredienti sul piano di lavoro, poi iniziate ad aggiungerli, aspettando sempre che siano amalgamati bene prima di passare al successiovo. Seguite questo ordine: farina – tourlo – zucchero – miele – vaniglia – acqua – margarina e canditi o gocce di cioccolato. L’impasto è molto morbido, è normale! Impastate bene bene bene e fate riposare 30 minuti, poi aiutandovi con una spatola mettetelo nello stampo, lo deve riempire a metà. Lasciate di nuovo a lievitare coperto, finchè non raggiunga quasi il bordo dello stampo.

Intanto pensate alla glassa. Quando il dolce sarà lievitato, scopritelo per un quarto d’ora, perchè la superficie deve indurursi per tenere la glassa. Poi, spennellate con estrema delicatezza la glassa sulla superficie, Non bucatela, cercate di fare molto delicatamente e usate un pennello di silicone, o una spatola, è una fase delicata, l’unica forse, ma molto importante!

colomba senza latte e mandorle

Coprite la glassa con granella bianca di zucchero, e infornate, coprendo dopo 20 minuti con alluminio, per non scurire troppo la superficie. Si cuoce in un’ora circa, ma verificate con uno stecco di legno.

Lasciar freddare in verticale, o su una gratella, per almeno 8 ore, prima di tagliare!!

Io sono allergica (anche) alle mandorle, e me ne sono dovuta inventare una ma vi farà ridere. Vi metto una ricetta classica, poi la mia, nel caso ci fossero altri sfigati in ascolto.

INGREDIENTI PER LA GLASSA ALLE MANDORLE:

100 gr di farina di mandorle ( o mandorle al mixer)

i due albumi che vi sono avanzati

100 gr di zucchero

un cucchiaio di maizena

Sbatteteli tutti insieme, con una frusta a mano, per avere un impasto liscio e senza grumi, e tenerli in frigo finchè dovrete usarli.

INGREDIENTI PER LA GLASSA CLAUDIAWAY:

i due albumi di cui sopra

un pacchetto di pavesini ridotti in briciole.

5 o 6 meringhe sbriciolate. (in loro assenza, tre cucchiai di zucchero di canna)

un cucchiaio raso di cacao amaro

Procedete come spiegato per l’altra. (ho pensato che i pavesini fossero consistenti come la farina di mandorle) (vabbè ci ho provato).

colomba senza latte

colomba senza latte

fiori

Con questa immagine vi faccio gli auguri. Che sia una Pasqua serena, passiamola con chi amiamo, con buon cibo e buon vino sulla tavola, famiglia, amici, i nostri animali domestici, allegria, gioia e tanta voglia di stare insieme.

Riposiamoci, assaggiamo qualcosa di nuovo, lasciamoci contagiare dalla gioia dei bambini davanti alle uova di Pasqua.

Auguri. Claudia

Annunci

5 thoughts on “Colomba di Pasqua all’ultimo minuto, senza latte. (e i miei auguri).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...