Chitarra aquilana al ragù bianco di agnello, con limone e ginepro.

chitarra al ragù bianco di agnello con limone e ginepro

Sono felice di presentarvi, con questa ricetta, un primo semplice nella sua armonia di sapori, tutti legati alla mia terra, ed alla nostra tradizione pasquale.

ragù bianco di agnello ingredienti

Agnello, tagliato al coltello, e inaspettatamente, bacche di ginepro, limone, e timo selvatico sono gli ingredienti che condiscono i “maccheroni alla chitarra”, pasta tipicamente abruzzese, tirata a mano su antichi strumenti realizzati appositamente. Un piatto che sorprende senza essere troppo elaborato o pretenzioso, perfetto sulla tavola di Pasqua, delicato e speciale per una cena tra amici.

INGREDIENTI: (per 4 persone)

400 gr di polpa di agnello

2 scalogni piccoli

3-4 spicchi di aglio

una manciata di bacche di ginepro, più altre per decorare

un limone, da cui gratterete la scorza

2-3 rametti di timo

2-3 rametti di rosmarino

vino bianco secco q.b.

brodo vegetale q.b.

sale e pepe

olio extra vergine di oliva

parmigiano e pecorino, a piacere

PREPARAZIONE:

Preparare un soffritto mettendo gli scalogni  tagliati a pezzetti piccoli con una mezzaluna, gli spicchi d’aglio con la buccia, un pò pestati con il dorso di un cucchiaio di legno, o con un pestello, e le bacche di ginepro. Far soffriggere stando attenti che nè lo scalogno, nè l’aglio si scuriscano troppo, devono solo imbiondirsi. Tagliare un pezzetto di scorza di limone, e metterla intera nel soffritto, avendo cura di toglierla a fine cottura. Aggiungere il timo ed il rosmarino, (avvolti in un sacchetto di garza se volete torglierli, oppure tritati fini se pensate di lasciarli). ( A questo punto prendetevi un secondo per sentire il profumo di questo soffritto che sa di prati e di montagna…)

Aggiungere  la carne, e farla rosolare bene nell’olio caldo.

Quando la carne sarà ben rosolata, grattate un pò della scorzetta del limone sulla carne, circa la metà, sfumare con vino bianco, e coprire. Il ragù deve cuocere per circa 45 minuti, ma è importante che resti molto umido e che abbia un fondo molto cremoso, pertanto controllatelo spesso, e bagnatelo ogni volta che serve, con il brodo ben caldo.

ragù bianco di agnello cottura

A piacere, potete schiacciare qualche bacca di ginepro per dare sapore.

A fine cottura grattare ancora un pò di scorza di limone sul preparato.

Cuocete le chitarra al dente, e scolatela direttamente nella padella del condimento, lasciando poca acqua di cottura e saltandola delicatamente per poco tempo, in modo che resti comunque umida.

A piacere, servire con bacche di ginepro per decorare, poca scorza grattata e una spolverata di parmigiano o pecorino.

Questa pasta per me è L’Aquila, mi ricorda una giornata in centro in città, mi fa pensare ai boschi intorno pieni di profumi, alle foglie secche sotto i piedi quando vado a raccogliere le bacche di ginepro. Mi fa pensare al mercato cittadino, dove si vende ancora la Chitarra, antico strumento per tirare la pasta a mano, che infatti prende il suo nome, che venga spessa e quadrata, pronta per il giusto condimento.

chitarra per pastachitarra aquilana, particolare

maccheroni alla chitarra aquilana

E’ una pasta aquilana perchè c’è l’agnello, e noi montanari valorizziamo il nostro patrimonio zootecnico elevando la carne ovina al mito ;). Non ricordo più il dove, ma devo aver assaggiato qualcosa di simile un giorno di tanto tempo fa, perchè una mattina,  sistemando una vecchia borsa, ho trovato un appunto scarabocchiato (io che di solito sono molto precisa, devo averlo scritto dopo un lungo aperitivo, o in una posizione molto scomoda). Questo appunto riportava scritto: bianca agnello ginepro zafferano panna  e ?

Perciò penso di aver trascritto quello che mi sembrava ci fosse in una pasta che devo aver mangiato, ma ripeto, il dove si è perso. Eppure ritrovando il fogliettino ho avuto un’ispirazione. Era il periodo di Pasqua di qualche anno fa, e ho provato, immaginando nella mia testa un nuovo piatto, profumato e particolare, come poi è.
Ho tolto lo zafferano,ho assaggiato una bacca di ginepro cruda (magari evitate) per sentirne il sapore, e ho aggiunto limone, e timo, che insieme profumano il piatto. Niente panna, allergie a parte non la amo nè nei dolci, nè tantomeno nei primi piatti. Ho comprato la carne in una macelleria locale, un agnello nostrano allevato in zona, in uno di quei negozi di macelleria che curano la provenienza della carne, la tipicità del prodotto, e che è sempre alla ricerca di novità, specialità alimentari, prodotti a volte introvabili. Ugo e Sonia sono due carissimi amici e li saluto volentieri. Le bacche di ginepro sono quelle raccolte nei nostri boschi, ma quelle comprate vanno benissimo lo stesso.

bacche di ginepro

Il risultato mi ha soddisfatto e lo condivido con piacere con voi, sperando di ispirarvi un buon piatto per la vicina Pasqua.

Annunci

29 thoughts on “Chitarra aquilana al ragù bianco di agnello, con limone e ginepro.

  1. Ciao Claudia, ero proprio curiosa di vedere questa tua ricetta deliziosa!! Non la conoscevo e devo dire che mi intriga tantissimo! La voglio provare ma dovrò comprare la pasta perché non ho la chitarra…ma appena posso me la procuro!! Bravissima cara!! A presto, Mary

    1. Mary, appena capiti in città te la puoi procurare, la vendono in diversi posti ancora! Comunque, anche i maccheroni comprati renderanno bene! Grazie mille, Claudia

  2. Claudia quanto mi piace questa ricetta!!! E’ superlativa!!! Ti lamentavi per le foto, invece sono belle luminose e raccontano benissimo la bontà di questo piatto!!!
    Adoro la chitarra stesa ad asciugare…
    un abbraccio

    ps: incrocio le dita affinché non finisca di nuovo tra lo spam 😉

    1. no no niente spam Laura, stavolta ci sei! Grazie 😉 la foto della chitarra non è granchè ma anche io la adoro. Mi fa pensare proprio alle domeniche a casa di nonna ad ammassare 🙂

      1. ciao cara…gli ho dato un’occhiata frettolosa ma non mancherò..scusa se non ti ho risposto prima!!!prova a pubblicare qualche ricetta su Sale &Pepe mi hanno condiviso 2 ricette e ho avuto una marea di visualizzazioni! tu sei brava, fai delle belle foto, quindi ti sceglieranno sicuramente! se non ci aiutiamo tra di noi!!!! buon fine settimana! un abbraccione!!!!!

      2. ma io infatti una tua l’ho vista, volevo dirtelo ma mi è passato di mente! bravissima!!!!!!!ma tu gliele pubblichi in pagina facebook? e scusami, un’altra domanda: ti hanno avvisato quando te le hanno condivise?

      3. si sulla pagina facebook. tu le pubblichi poi loro te le scelgono tra tutte le ricette che gli arrivano. mi hanno avvisato una sola volta. ma me ne sono accorta dalle visualizzazioni e dagli iscritti….ti offrono un’opportunità fantastica! puoi pubblicare anche ricette vecchie…tu sei bravissima fallo. invece giallo zafferano snobba worpress pubblica solo le ricette dei loro blog…però ci puoi provare lo stesso….sempre sulla pagina facebook! dai provaci! anche subito poi fammi sapere! baci!

      4. grazie di tutti i complimenti ☺️
        due le ho messe 🙂 magari ogni tanto ne metto un’altra. ma tu hai la pagina fb? mi sa che non ti ho sulla mia fan page aspetta che ti cerco

  3. Bravissima Claudia, e piacere di conoscerti 🙂
    Sono fiera anch’io di essere abruzzese e felice di partecipare a questa bella iniziativa !
    Complimenti di cuore, a presto !
    Patty

    1. ciao Patrizia, benvenuta qui sul mio blog! L’Abruzzo in tavola è un’iniziativa stupenda e sono contenta anche io di farne parte
      grazie mille! a presto, si!

  4. …sto cercando di stare un pochino e dieta ma per puro masochismo mi sono messa a guardare qualche ricetta in giro…che dire…mi hai fatto venire fame!!!bellissima ricetta!Per fortuna in casa non ho niente e non posso sgarrare la dieta!!:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...